lunedì 21 febbraio 2011

Info: scanner AV -> Violazione TOS

Ho ricevuto da Florinda Baxton questa notecard che copio e incollo così come l'ha scritta perchè è totalmente esauriente.
L'informazione è importante, sempre, perchè ci dà la possibilità di conoscere, di farci una nostra opinione e di operare le scelte che reputiamo migliori.
Grazie dell'info, Florinda :)


Vi prego di portare un attimo di pazienza e leggere questa discussione, è importante per la nostra privacy in second life:
https://jira.secondlife.com/browse/VWR-24746?focusedCommentId=240719
in breve, ci sono sistemi di scansione AV che utilizzano un bug di second life (parte di software che gestisce i media streaming), per rilevare gli indirizzi IP degli AV, successivamente questi indirizzi vengono confrontati da un elenco con quelli di AV copybots.
Tuttavia questi sistemi sono concettualmente e tecnicamente sbagliati e spesso prendono cantonate pazzesche quando asseriscono di aver scoperto un griefer o un copybot, pensate solo a tutte le persone che utilizzano IP dinamici* , moltissime di queste persone state accusate di avere alters o di essere alters di copybots.
C'è anche una percentuale di possibilità che se il nostro  IP non cambia per qualche tempo questi sistemi di scansione potrebbero rilevare, insieme agli errori, anche i nostri alters i cui nomi entreranno a far parte di liste pubbliche (lista nera se associati ad un copybot)  che tutti i possessori di questi scanner potranno leggere (solitamente negozianti e/o proprietari di sim)
Inoltre questi sistemi spesso sono stati utilizzati in malafede e persone innocenti sono state accusate di reati non commessi e sono state vittime di spam, ricatti e stalking... in alcuni casi con gravi interferenze in rl,  infine i malcapitati quando esauriti dai maltrattamenti decidavano di contattare gli owner dei sistemi di scansione AV per chiedere di essere rimossi dalle  liste pubbliche, veniva loro risposto: "picche".
Alcuni esempi dei sistema di sicurezza incriminati:
https://marketplace.secondlife.com/p/zF-RedZone-Detect-Copybot-viewers-their-alts-log-visitors-Web-Control-Grid-Wide/947485
https://marketplace.secondlife.com/p/QuickWare-Alts-Pro-Alt-detector-monitor/1827500
Linden Lab se ne sta occupando ma, come si può leggere nella discussione Jira, hanno alcune difficoltà anche se assicurano che cercheranno di trovare una quadra... così mi sembra di aver capito..
Un rimedio temporaneo, fin tanto che LL trovi una soluzione, è disattivare in Preferences tutti i media streaming in questo modo nn trasmetterete più all'esterno i vostri dati.
Vi prego anche di divulgare la notizia alle vostre amicizie e di fare passaparola, affinché tutti sappiano difendersi in caso di false accuse (fare subito report abuse) e se, dopo aver letto la discussione JIRA, rimarrete disgustati come me, fate il login e votate per il BAN di questi sistemi.
Grazie per l'attenzione.
Saluti
Flo

IP dinamici* : sono gli indirizzi pubblici dei vostri computer, questi cambiano ogni volta che si conette il modem,  in Italia e anche in Europa quasi tutti gli home ISP (fornitori di servizio internet)  forniscono per ragione di costi IP dinamici tranne che per aziende ed enti. Gli stessi fornitori , per aumemtare la possibilità di avere più connessioni, sganciano i modem (ciò avviene automaticamente) non utilizzati per riattivarli al momento della richiesta, in questo modo ottimizzano le risorse. Questo è uno dei motivi per cui il nostro indirizzo IP dinamico pubblico può cambiare e, in certi periodi, potrebbe essere uguale anche a quello di altre persone.

4 commenti:

  1. farò share su FB-jeanG

    RispondiElimina
  2. Io ho votato ieri. Anche col mio Alt.
    Non so come la vedono alla LL ma qui da noi, in Italia, è reato. Che facciano pure le loro vane scansioni, se vogliono, ma che ci avvertano. Con un bel cartello grande con scritto "Attenzione, il Grande Fratello vi guarda". Anche le telecamere di sicurezza che ci riprendono a nostra insaputa, per legge, vanno segnalate con appositi cartelli. Loro avranno pure il diritto di difendersi dai copybot, ma anche noi abbiamo il diritto di scrivere il nome dei loro negozi nella nostra lista nera.

    RispondiElimina
  3. Io sono una colpita da RedZone. Sono stata "intercettata" da PXL Creations. Per fortuna! Perchè l'owner del negozio è stato molto carino, mi ha spiegato che cosa era successo (perchè cadevo dalle nuvole)e mi ha spiegato come fare appeal al creatore di RZ che, dopo svariati messaggi, mi ha tolta dalla lista nera. Meno carina è stata l'owner di LaVie (dove mi sono teleportata sotto il consiglio dell'owner di PXL per verificare se effettivamente fossi nella lista nera di RZ, visto che anche lì lo usano) che, dopo avermi trattata malissimo (dicendomi che ho 5 alter .e non ne ho nemmeno uno. e che sono un uomo (...) ) mi ha detto che sono una copybottara e che RedZone non sbaglia mai. In realtà sbaglia tantissimo e devo dirvi che non è stato per niente bello ritrovarsi bannati per qualcosa che non si è fatto e non si sa nemmeno. Ovviamente ho fatto abuse report ai Linden e disattivato i media.

    RispondiElimina
  4. Brava Olelaaaa, permettimi di riportare questo tuo post nel ns blog dal momento che sono una colpita da questo problema. Sono stata accusata di avere un alter che entrava in sl e che ne ha combinate di tutti i colori (durante il giorno, quando sono al lavoro in rl) andando a colpire owner di un brand che poi mi ha ingiustamente accusato. grazie grazie grazie grazie
    Alii

    RispondiElimina

Tu come la vedi?